Cosa vedere a Varsavia

Varsavia oggi è il centro economico e culturale della Polonia ma diversi conflitti, per ultima la seconda guerra mondiale, l’hanno devastata diverse volte. Rinata dopo la distruzione grazie a eccellenti interventi di ricostruzione, la Città Vecchia è stato dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Strade acciottolate, cortili, piazzette nascoste, giardini, statue ed edifici rinascimentali vi accompagneranno nel vostro tour. Raggiungete Piazza del Mercato, tranquilla e dall’atmosfera accogliente, il Castello Reale, un maestoso edificio di mattoni rossi interamente ricostruito dopo la seconda guerra mondiale, percorrete la Strada Reale fino al Castello di Wilanow, una residenza reale estiva molto particolare e lussuosa, influenzata da numerosi stili architettonici, in primis il barocco italiano, restata miracolosamente solo sfiorata dagli orrori della devastazione, senza dimenticare di percorrere i sontuosi giardini francesi della residenza.

Visitate il complesso del palazzo e del parco di Łazienki, un vero e proprio polmone verde nel cuore della città con un superbo palazzo sull’acqua, scenario nel corso dell periodo estivo di concerti di Chopin, il Museo Nazionale dove durante la seconda guerra mondiale sono stati segretamente conservati alcuni dei tesori del Castello Reale, il Palazzo della Cultura e della Scienza costruito da Stalin per la città di Varsavia, il Copernicus Science Centre, inaugurato nel 2010, e il Centro di Arte Contemporanea.

Da mettere in programma una visita nei luoghi dove si trovava il ghetto ebraico di Varsavia: l’area non è stata ricostruita dopo la distruzione totale del 1943 e oggi rimangono solo alcune tracce. Buon punto di partenza è il Jewish Historical Institute, un centro educativo sulla cultura ebraica in Polonia, per poi proseguire alla volta del Monumento agli Eroi del Ghetto e giungere fino al cimitero ebraico.

Non perdete i magnifici giardini Saxon, modellati sui giardini francesi di Versailles, risalenti agli inizi del 18° secolo diventando il ​​primo parco pubblico della città, e l’ampia offerta di musei in omaggio al figlio più illustre della città, Chopin.

Il quartiere Praga, subito al di là della Vistola, è oggi è un’area affascinante, non storica, in continua crescita, molto amata dagli artisti.

Quartieri di Varsavia

Altre attrazioni e attività